Follow:
Browsing Category:

Milwaukee

    Visitare

    Apple Holler in Wisconsin: a caccia di mele e zucche!

    Il Wisconsin è ricco di piccole e grandi fattorie ed alcune sono aperte al pubblico per permettere di sperimentare alcune abitudini contadine: nel mese di ottobre moltissime dedicano parte della propria area, se non tutta, alla raccolta di mele e zucche direttamente dagli alberi e nei campi. E’ un’attività davvero lucrativa ma molto apprezzata sia da adulti che bambini: una domenica all’aperto a sporcarsi le mani è sicuramente qualcosa di divertente e salutare!

    Quest’anno abbiamo scelto di andare alla fattoria Apple Holler: la sceltà è stata ardua perché ce ne sono un’infinità ma questa dal sito mi è piaciuta molto e la vediamo tutte le volte quando andiamo verso Chicago, oltre ad avere una zona con gli animali che desideravo.
    In effetti c’ho indovinato e la giornata è stata splendida: a parte il sole e le temperature quasi estive, la zona dedicata ai bimbi è grande e piena d’attività e BabyL si è divertita moltissimo.

    Abbiamo iniziato con una piccola fila per fare il biglietto: abbiamo pagato 20$ a testa ( esclusa bimba perché sotto i 2 anni) e ci hanno consegnato due borsine per le mele. Se non avessimo voluto andare a prendere le mele l’entrata per l’area giochi, il piccolo ristorante e il negozio è di 8$, ma scegliamo l’opzione completa perché siamo venuti per portarci a casa tante mele!!

    Aspettiamo il trattore con il carro per essere portati ai meleti che sono divisi per tipologia e iniziamo la nostra raccolta: BabyL si è divertita a correre in lungo e in largo nei sentieri e a mangiare mele appena colte ( controllate e disinfettate con premura dalla mamma! ) mentre il babbo scalava le piante per prendere le più belle. Dopo un paio d’ore a zonzo siamo andati direttamente nella zona bimbi dove abbiamo accarezzato carprette, sfamato oche, guardato una gara di maialini e i poni, mangiato un gelato alla vaniglia, giocato nel mais, persi in un Corn Maze ( labirinto creato in un campo di grano), scesi senza sosta da svariati scivoli, suonato pentole, cercato oro nell’acqua e molto altro.

    Una giornata davvero intensa e bellissima che ha fatto dormire profondamente la piccolina per tre ore: tanto dato che di solito non va oltre l’ora! 😉

    apple holler 01 wisconsin

    apple holler in wisconsin 02

    Read more

    Share:
    Milwaukee

    Autumn in Wisconsin

    Domenica scorsa siamo scappate in spiaggia: l’autunno ci ha regalato una giornata splendida con 24’C e non potevo non godermi un’ultima volta le rive del Lago Michigan. Allora abbiamo preso una coperta, i giochi per la sabbia e la merenda e siamo andate in una spiaggetta a Shorewood, pochi minuti d’auto da casa, a goderci questa meravigliosa giornata di sole. Perfetta.
    Mentre io mi bagnavo i piedi a riva, BabyL si è persa tra rametti, sassi, sabbia e piccole buche: quando ha toccato l’acqua è scappata via correndo tanto era fredda, ma c’erano dei pazzi delle persone che una nuotata se la sono fatta tutta e sono stati dentro parecchio, con bambini al seguito pure: come sempre la differenza culturale mi stupisce e ne rimango affascinata. Comunque dopo circa un’oretta anche BabyL ha azzardato ancora una toccatina fugace in una pozzanghera creatasi poca distante dalla riva e, dato che l’acqua si era riscaldata, ha fatto di quella la propria piscinetta. Io l’ho lasciata fare sentendomi tanto mamma nordica che non si preoccupava del mal di gola o di una broncopolmonite imminente.. no no, giuro non ci pensavo proprio.. pregavo solo in cinese sui cocci di pietra di non sentirla tossire durante la notte e così fortunatamente è stato: pare che l’essere nata e cresciuta l’abbia fornita di un buon sistema immunitario.

    lake michigan beach

    L’autunno da sempre è la mia stagione preferita Read more

    Share:
    Mangiare

    Un hamburger da Five Guys

    L’hamburger è una delle specialità americane che più apprezzo: no, non sto parlando dell’hamburger da McDonald ( che qui non c’entra nulla con il nostro McDonald ma è ben peggio!) ma di quello mangiato in una Hamburgheria vera e propria dove sono fatti a regola d’arte e la carne è davvero buona. Certo non è che si può andare tutti i giorni a pranzo e a cena ma non essendoci la nostra ottima ( e rimpianta) vastità di ristoranti capita che una volta al mese si ceni con un bel hamburgone di quelli così grandi che devi allenare le mascelle ad aprirsi abbastanza per un bel boccone!

    Qui trovate la lista dei migliori a Milwaukee e dintorni: io ho provato Sobelmans e AJ Bombers e in effetti meritano. Il primo ha come specialità, oltre l’hamburger, il cocktail Bloody Mary che viene servito in un boccale di birra con dei condimenti impossibili: tipo dei mini hamburgers infilzati su due stecchini o fette di ananas. Il secondo è in downtown e ti puoi costruire il panino da zero, scegliendo il tipo di pane, la carne, i condimenti, ect e hai a disposizione tutte le arachidi che vuoi a patto che butti i gusci per terra: se non lo farai tu perché tenti di fare l’ordinato il primo cameriere che arriva ti svuota sul pavimento tutti i resti!

    Ma come da noi ci sono le catene di pizza qui ci sono quelle di hamburgers e una delle mie preferite in assoluto è sicuramente Five Guys. Read more

    Share:
    Mangiare

    Mangiare a Milwaukee: Miss Katie’s Diner

    Penso di aver scritto più volte che Milwaukee è la città natale di Happy Days anche se in realtà il telefilm poi non è stato girato qui e nemmeno il famoso locale Arnold’s esiste: davvero un peccato per i fans della serie ma il locale in questione è stato inventato ispirandosi ad altri presenti in città e uno di essi è sicuramente Miss Katie’s Diner.

    Ho scoperto questo delizioso diner grazie a Claudia aka Un’Alessandrina in America che ne ha parlato in uno dei suoi post: curiosissima perché amo questo stile anni 50’s sono andata ad “assaggiarlo” con il mio fratellino, che ai tempi era qui in visita, e la piccola BabyL, che ai tempi ancora non camminava e quindi mi ha lasciato godere del pranzo senza dover ingurgitare nulla. miss katie's Mke

    L’aspettativa è stata Read more

    Share:
    Milwaukee

    Let it snow Let it snow Let it snow

    Quest’anno mancava proprio una bella nevicata da mezzo metro di neve in un giorno e così non ce la siamo fatta mancare: ieri per tutto il giorno vento e neve hanno fatto da protagonista e in tarda mattinata ho azzardato mettere il naso fuori casa per prendere due cose al market vicino. In questi pochi metri ho perso 2000 Kcal combattendo con un vento fastidioso e pungente: evviva!! Ve l’ho detto che sono a super dietissima e super sportivissima??? Da una settimana sì, non è molto ma.. è il pensiero che conta!! Lol.
    Stamattina invece il sole ha ripreso il suo posto nel cielo e ci ha regalato una giornata meravigliosa:  continuavo a guardare fuori dalla finestra indecisa se uscire con la piccola ma poi ho pensato che lei dopotutto è del Wisconsin quindi ha la pellaccia dura per il freddo no? così ho infilato BabyL nella sua tutona, incremata per proteggerle il viso, poi ho litigato un po’ per sistemarla nell’Ergobaby, infilati i calzini a Margot e siamo scese sul lago sperando di perdere ancora altre 2000 Kcal nella camminata nella neve fresca. Invece i Wisconsiani sono avanti e preparatissimi e  quindi alle dieci del mattino avevano già provveduto a pulire molti marciapiedi: questa efficienza mi lascia sempre piacevolmente stupita! L’unico intoppo che abbiamo avuto è tratti di neve fresca all’interno del parco e qualche muro di neve alla fine del marciapiedi da scavalcare con una Margot impigrita che ha preteso il trasporto.
    Il paesaggio innevato era splendido: il sole caldo e la camminata in mezzo alla neve fresca mi ha evitato l’assideramento e mi sentivo una bambina in mezzo a tanta bellezza: se Lia fosse stata più grande avremmo fatto uno snow angel, un pupazzo di neve, una battaglia di palle di neve, usato la slitta!! Poi amo il profumo della neve: quell’aria pulitissima e frizzante che ti riempie i polmoni.

     

     

    Impossibile non stare con il naso all’insù a godere di questa inaspettata iniezione di Vitamina D scovando nidi e lanterne in posa. Ho addosso un colorino grigino verdognolo che nemmeno la Florida è riuscita a scalfire.. 🙁

     

    E dopo due ore di intensa attività fisica per me e bassotta e una bella dormita per BabyL, siamo tornate a casuccia a bere qualcosa di caldo per riprendere una temperatura corporea normale: entrambe con le nostre belle guancette rosse, felici di aver goduto finalmente un po’ di tempo all’aperto in questa magica Milwaukee ricoperta di zucchero filato.

     

    Share:
    Visitare

    Antiques #01: negozi dell’antiquariato e del vintage a Milwaukee

    Clinton street 08Qualcosa che amo infinitamente è il vintage. Il vecchio. L’usato. Il vissuto. Un oggetto che sia appartenuto a qualcuno, collocato in una qualche vita nel passato. Rovinato, vissuto, spezzato e riparato. E fortunatamente Milwaukee da olte soddisfazioni agli appassionati come la sottoscritta: ci sono parecchi negozi di antiquariato e vintage dove puoi intrattenerti per ore, giorni, settimane!! E io ce le passo senza vergogna, portandoci pure tutti gli amici e i parenti che sono passati a trovarci. L’altro giorno però ho pensato a voi che a Milwaukee forse nemmeno ci metterete mai piede e munita di macchina fotografica e figlia sono andata a rompere le scatole ai titolari per regalarvi qualche meraviglia. Inizio da Clinton Street Antiques ( qui la loro pagina Facebook aggiornata con i pezzi in vendita) che è senz’altro uno dei miei preferiti: il negozietto è piccolo ma quasi tutte le settimane cambiano disposizione degli oggetti e la vetrina realizzando degli angolini fantastici. Loro riunendo gli oggetti con finalità comuni, coordinano i colori e dispongono in maniera molto ordinata per creare una visione armonica.  Read more

    Share:
    Milwaukee, Visitare

    Una gita a Cedarburg in Wisconsin

    Il weekend scorso c’è stato il festival del vino a Cedarburg, cittadina a circa 40 minuti da Milwaukee che io adoro. Piccolina, con un bel centro vivo e con tanti negozietti carinissimi. Ogni anno organizzano 4 eventi e la strada principale si riempie di bancarelle dell’artigianato, di vino in questa occasione e un fiume di gente. La comunità partecipa attivamente e questo lo apprezzo sempre molto: l’intera cittadina si mette al servizio dell’organizzazione e quindi c’è chi dirige gli scout per essere accompagnati al parcheggio, chi vende panini per la squadra di baseball della scuola, chi raccoglie fondi per la prossima manifestazione e tutti gli espositori sono locali.
    I festival sono i seguenti e vi consiglio di andare sia durante questi e anche in un giorno qualunque perché ci sono molti antiques e negozi originali perché sicuramente non vi annoierete:

    .Winter Festival a Febbraio;
    .Strawberry Festival a Giugno;
    .Wine e Harvest Festival a Settembre;
    .German Festival a Ottobre;
    Questo il sito dove trovare tutte le date e le informazioni.

    Vi lascio qualche foto: avrei voluto scattare di più ma tra tempo indeciso, BabyL nel marsupio e troppa gente non sono riuscita nell’intento. Recupererò quando torneremo. 🙂

     

    Read more

    Share: