Follow:
Browsing Category:

DIY

    DIY

    DIY: alzatine per la tavola

    Se avete letto il mio post sul primo compleanno di BabyL magari avete notato le alzatine che ho utilizzato per la tavola e con orgoglio posso dire che sono piaciute a tutti e le hanno trovate davvero originali. L’orgoglio sta nel fatto che non le ho comprate ma le ho fatte spendendo pochissimo e con oggetti di seconda mano come dei dischi usurati svenduti al mercatino e dei piccoli contenitori/vasetti come base. Non ho fatto altro che incollarli tra di loro con l’inseparabile colla a caldo e per la festa ho aggiunto del nastro rosso a pois bianchi alla base per coordinarli con il party.

    diy alzatine

    Ricordatevi di inserire del cartone tra il vaso e il disco così è più stabile e se il vaso non è bello da vedere (come è stato nell’ultimo in basso a destra della foto qui sopra) potete ricoprirlo con della carta velina come se lo stesse confezionando, purtroppo a volte bisogna correre ai ripari e inventarsi qualcosa no?
    Credo che la prossima volta riproverò utilizzando dei piatti magari un po’ vecchiotti con qualche ricamo al centro, dipende che trovo nei mercatini: se scegliete questa opzione state solo attenti che la base dia il giusto supporto per il peso.

    Al prossimo DIY!

    Greta

     

    Share:
    DIY

    DIY: rinnovare un vecchio comodino

    Oggi vi presento un DIY dove mi sono divertita a rinnovare un vecchio comodino
    Era una notta buia e tempestosa di qualche mese fa, BabyL stava attraversando il suo periodo coliche e quella notte strillava come una pazza. Andrea era in trasferta e io non sapevo più come aiutare lei a stare meglio e me a non impazzire. Dopo due ore, presa anche dell’ansia di svegliare tutto il vicinato, l’ho vestita alla bel e meglio, l’ho infilata nel nostro super Ergobaby e siamo uscite. Erano le 2 di notte, non c’era in giro anima viva e la mia bimba al chiarore della luna ha smesso di piangere e si è finalmente rilassata e così anche le mie orecchie. Il mio quartiere è molto sicuro o comunque mi ha sempre dato questa sensazione, quindi ho fatto una passeggiata in tutta tranquillità. Alla fine del parchetto incappo in un comodino abbandonato sul marciapiede: in US c’è l’usanza di lasciar fuori casa i mobili o gli oggetti di cui ci si vuol disfare e chi vuole può portarseli a casa semplicemente prendendoli con se. L’ho oltrepassato incuriosita e mentre facevo il giro del quartiere continuavo a pensarci e alla fine son tornata e me lo sono portata a casa!
    Ridotto malino vero? ma secondo me aveva del grosso potenziale e così ogni sera, dopo aver messo a letto la piccola, ho iniziato a lavorarci poco alla volta: gratta, ripara, taglia, stuccato, sostituisci, incolla, colora, sperimentato lo spray ma poi scelto il pennello..
    Ed ecco il risultato finale e BabyL ha manifestato subito il suo apprezzamento:
    E non ho potuto non fare la foto Before/After che io amo tanto e mi danno grosse soddisfazioni! Allora che ne dite, vi piace il mio nuovissimo comodino?
    Io lo adoro ed è perfetto per la nostra entrata! 😉
    Share:
    DIY

    #achristmasproject 01

    Eccomi con il mio post #achristmasproject per le Amichemamme: ho pensato di rimanere nel tema DIY che adoro. Per Natale rientriamo in Italia ma questo non significa che non vestirò la casa per Natale: anzi, dato che il clima natalizio qui in America inizia presto ho la scusa per iniziare presto anche io!

    Uno dei materiali che preferisco è la carta, se riciclata meglio ancora, e quest’anno la userò per addobbare il mio alberello. Se anche voi avete una piccola peste aiutante come me e cercate qualcosa di veloce questi due progetti fanno al caso vostro!
    Ma prima di iniziare liberiamo Michael Buble che è Natale! non ricordo dove ho letto questa battuta ma mi piace tantissimo ed effettivamente è la mia colonna musicale natalizia quindi via con la musica!
    Stelle Tridimensionali
    Tutto quello che ci serve:
    – carta, io ho scelto una carta riciclata di una rivista se invece volete comprarla per scegliere il colore che più vi aggrada vi consiglio un cartoncino leggero che rimane in forma più a lungo;
    – forbice;
    – filo, ho scelto lo iuta ma potete usare un nastro o un filo trasparente;
    – perforatrice o colla a caldo, se vi piace potete fare un piccolo buchino per infilare il filo oppure incollare il filo dietro con la colla a caldo o ancora perché non cucirlo con ago e filo?

    1. Ritagliate una forma di stella della misura che più vi garba. Qui potete scaricare stelle di varie misure e ritagliarle.
    2. Ritagliate le vostre stelle.
    3. Piegate tutte e cinque le punte a metà.
    4. Se la carta è leggera unite le metà delle stelle per modellare meglio la piega e poi rilasciate.
    5. Ecco le vostre stelline 3D
    6. Aggiungete un filo: usate il materiale più in armonia con lo stile del vostro albero, potete usare una piccola perforatrice per infilare il filo, usare la colla a caldo e incollarlo dietro o cucirlo se desiderate un filo lungo e invisibile.

    Pon pon di carta:
    Occorrente:
    – carta leggera, la velina va benissimo io in questo caso ho usato della carta di riciclo che in cui mi avevano confezionato un acquisto;
    – forbici;
    – filo, anche in questo caso scegliete quello più consono al vostro alberello.

    1. Ritagliate 4 o più rettangoli.
    2. Sovrapponeteli e piegateli da una parte e dall’altra stile fisarmonica.
    3. Usate il filo per chiuderli nel mezzo, ricordate di lasciarlo lungo perché vi servirà per appenderle.
    4. Ritagliate gli angoli da entrambe le parti, potete fare come me e farlo a punta o più arrotondato.
    5. Aprite delicatamente la carta fino a darle una forma rotonda.
    6. Appendete al vostro alberello o al soffitto.
    Ecco fatto!! Veloci e molto d’effetto!!! Come potete indovinare quella manina che ogni tanto balena nelle foto è di BabyL che ha voluto partecipare.. 😉 Ringrazio le Amiche Mamme per avermi incluso nel loro bellissimo progetto e se sbirciate sulla loro pagina trovate tutti gli altri partecipanti e come partecipare. Sono tutti meravigliosi ma tra quelli che più mi sono piaciuti c’è la letterina di Lusi  a Babbo Natale di Crescendo Ritorno Bambina in cui mi rivedo molto!!

     

    Share:
    DIY

    La Dipity ricetta per un perfetto DIY

    In questi giorni sono riuscita a ritagliarmi un po’ di tempo e a realizzare un DIY, complice la serendipità e voglia di riprendere un po’ il controllo.
    Sabato mattina stavo cercando una parte del costume di Halloween di Margot nell’armadio dell’entrata e sul fondo ho trovato i quattro pezzi di pino grezzo che comprammo tempo fa con l’intento di farci un comodino. Ai tempi io ero molto incinta e con mobilità pari a zero e il marito spesso in viaggio per lavoro, quindi tra la corsa dei preparativi per la piccola, mille pensieri, l’arrivo di BabyL, l’estate, il poco tempo e così via, i quattro sono stati dimenticati. Sabato sera ritornando da una piccola gita fuori porta ci siamo fermati a prendere i pannolini e ho trovato in offerta le lettere stencil alla cassa: prese e messe nella mia scatola crafts insieme agli altri tessssori.
    Devo dire che da due mesi a questa parte ho avuto qualche pensiero che mi ha deconcentrato e mi sono passate accanto tante cose senza che io riuscissi a coglierle. Ad esempio siamo nello splendido autunno Wisconsiano e solo sabato sono riuscita a fare delle foto decenti: io amo l’autunno! Non c’è anno che non abbia incorniciato i suoi colori in centinaia di foto: quest’anno mi è volato sotto gli occhi. Che delusione. Ero così amareggiata dalla mia distrazione che mi sono scritta due bei post-i da mettere sul frigorifero e sullo specchio del bagno: “Ricordati di vivere”. Il marito ha letto e mi ha guardato di sottecchi preoccupato. Forse non era la formula corretta: Enjoy the little things suonava meglio, mi son ricordata del legno e delle lettere ed ecco che cosa ho combinato.
    Il legno l’ho carteggiato, pitturato con del marrone acrilico che avevo in casa e poi ricarteggiato: volevo si vedessero le venature. E’ la prima volta che uso le lettere e mi è uscito più distanziato di come lo avevo immaginato perché le volevo tutte in basso, ma farò questo effetto per il prossimo, ne ho ancora tre! Dal mio scrigno magico ho tirato fuori dei cartoncini perfetti per riempire e rendere più armonioso il tutto. Ritagliati e incollati con la mia inseparabile colla a caldo ( se non l’avete correte a comprarla!!) . Non è perfetto ma metto questa volta metto via la mia pignoleria e mi concentro sul significato che amo.
    Ecco la mia Dipity Ricetta per un perfetto DIY: se non avete ingegnere, peperina e bassotta posso sempre prestarvi i miei!! 😉

     

     

    Share:
    DIY

    Pictures DIY

    Il nuovo appartamento ha tante pareti da riempire e una delle mie passioni sono le foto che grazie a cellullari muniti di fotocamera e Instagram si sono moltiplicate nelle mie collezioni. Alcune sono davvero dei bei ricordi quindi ho pensato di stamparle scegliendo una forma stile polaroid per renderle più originali ( ho usato  Polagram) e ho cercato un modo carino di esporle.
    1. Da Michaels Arts & Co. ho comprato un pannello di spugna bianco ( Foam Board) sottile da 2,99$ di 50,8X76,2X0,5 cm ( 20X30X3/16 in) e le mollettine in legno ( prezzo varia da misura e colore da 2,99$), mentre da Walmart ho scelto un tessuto di Juta grezzo stampato a 7$ a yard e io ne ho usato mezzo.

    2. Ho semplicemente rifoderato il mio pannello con il tessuto aiutandomi con la colla a caldo;

    3. Ho trovato un filo grezzo che si abbinasse e ne attaccati tre giri annodandoli sul dietro e fermandoli con la colla a caldo;
    4. E ho appeso le mie foto con piccole mollettine. Et voilà!
    Il quadro può essere sia appeso che appoggiato su una mensola o un mobile e in base allo sfondo che scegliete come tessuto abbinateci il giusto filo ( non deve essere troppo pesante perché si piegherebbe con il peso delle foto, piuttosto bello teso e al massimo rinforzato in due/tre punti con una goccia di colla sul davanti).
    Semplicissimo, veloce ed economico.. che ne dite?
    Share:
    DIY

    Fiocco DIY

    Finalmente l’ho finito!!

     

    Qui in Usa i fiocchi non vanno e comunque il classico fiocco non mi garbava: volevo qualcosa di originale che rimanesse come ricordo e magari riutilizzato.. Ho pinnato in cerca di ispirazione per giorni ma niente che mi piaceva.. Gironzolado per Michaels Arts & Co. finalmente ho avuto l’illuminazione: legno! È da sempre il mio materiale preferito insieme ai tessuti: quindi li ho mixati!
    *Il fiocco: ritagliato due rettangoli, cuciti e imbottiti. Stringendolo al centro si ha un bel fiocco!

    1. Comprato le lettere, la stella, i colori acrilici, colla per legno, pennelli vari. Spesa al di sotto dei 10$.
    2. Ho dipinto il legno: giallo pallido la stella e bianco le lettere. Alle lettere ho aggiunto qualche glitter per renderle più luminose.
    3. Ho assemblato il tutto. La targhetta l’ho lasciata bianca perché ci scriverò la data di nascita.
    4. Dopo la funzione di fiocco, diventerà una targa sulla porta della stanzetta di BabyL.
    Sì..lo so: fortunata che il nome è corto, ma esistono lettere più piccole e targhe in legno di varie forme per adattare alla lunghezza del nome.
    Che ve ne pare?
    Share:
    DIY

    DIY: trasfoma.

    Amo le brocche sbeccate, le teglie arruginite, le cornici mangiate: non vedo il vecchio ma fascino, una storia, dei ricordi. Alcuni sono solo da ripulire e risplendono. Altri sono da rivedere e altri ancora da valorizzare. Ultimamente mi piace il trasformare: trovare oggetti dimenticati e rivederne il loro uso e devo ammettere che Pinterest è sempre di grande ispirazione.Settimana scorsa ho trovato un cassetto solo soletto a 1$ e non ho perso l’occasione, anche perché avevo pinnato una simpatica idea e quindi mi sono messa al lavoro:
    1. Ho pulito il cassetto, ho tolto le due maniglie, levigato. Con una miscela di fondi di caffè e aceto bianco ho passato tutto il pannello il legno per scurirlo.
    2. Ho usata la carta vetrata più pesantemente nella parte frontale del
    cassetto per dargli un aspetto più vissuto e togliere la lucidatura
    color cigliegio che non mi piaceva.
    3. Ho applicato la colla nella parte interna del cassetto e posizionato la carta scelta che ho trovato da Rifle Paper Co.
    4. Ho rimontato le maniglie, messo un gancio dietro e appeso al muro. Tutto qua.
    Una mensola/quadro molto originale che adoro: voi che ne pensate?
    Share: